•   Strada Settefrati n° 38, Rivalta sul Mincio (MN)
  •   0376 681360
  •   info@cortesettefrati.it
  • Agriturismo Corte Settefrati

    Il luogo ideale per tutti coloro che desiderano trascorrere una vacanza in pieno relax immersi nel verde del Parco del Mincio



  • La nostra ristorazione

    Un ricca scelta di piatti tipici mantovani delizieranno il vostro palato.

    Nelle nostre sale potrete organizzare pranzi, cene e momenti conviviali per qualsiasi occasione secondo le vostre esigenze

  • Agripub Corte Settefrati

    Il posto adatto per assaporare la rusticità mantovana e la migliore birra artigianale locale.
    SERATE CON GRUPPI LIVE, EVENTI e molto altro ancora.
    Nelle nostre sale potrete organizzare pranzi, cene e momenti conviviali per qualsiasi occasione secondo le vostre esigenze

  • Camere Corte Settefrati

    Le nostre 26 camere suddivise in varie tipologie abitative, possono accogliere fino a 55 ospiti.



  • Chiesetta Corte Settefrati

    Chiesetta medievale, consacrata, nella quale è possibile svolgere cerimonie e funzioni religiose.



Corte Settefrati

Nucleo rurale del XII secolo recuperato nell’assetto originario dopo un lungo restauro, l’Agriturismo Corte Settefrati si trova nello splendido scenario del Parco del Mincio ed offre servizio di ristorazione e pernottamento. La Corte, deve il suo nome all'antica Chiesetta consacrata posta all’ingresso. L'intera struttura è luogo ideale per l’organizzazione di cerimonie, esposizioni e convention.

ORARI RISTORANTE:  Dalle 12 alle 14 per pranzo, dalle 20 alle 22 per cena.

ORARI RICEVIMENTO (CHECK IN):  Dalle 14 alle 18. Check out alle 10.30.

 

Prenota ora

Stanza 1

Chiesa

chiesa lato nord newChiesetta medievale, consacrata, dedicata ai Sette Santi Fratelli Martiri.
Recentemente ristrutturata, è possibile svolgervi cerimonie e funzioni religiose.

"Il primo documento che attesta la presenza di una chiesa dedicata ai Sette Santi Fratelli ubicata nel territorio di Rivalta è un atto di investitura del 1244 in cui si certifica che Don Giovanni, rettore della chiesa di S. Gervasio a Mantova, viene investito "de Cura Animorum in Ecclesia Septem Fratrum de Ripalta".

Numerose sono le notizie riguardanti le varie visite apostoliche e pastorali effettuate a partire dal 1533 dal cardinale Ercole Gonzaga.
Dal 1647 la chiesa viene definita come semplice oratorio in quanto devastata dai Lanzichenecchi durante l'assedio di Mantova nel 1630.

Nella mappa Teresiana redatta nel 1776 viene delineata la Corte dove, assieme agli edifici rurali, è raffigurata la chiesa con una sagoma identica a quella attuale. L'oratorio è inoltre riprodotto in una delle numerose tavolette votive custodite nel Santuario della Madonna delle Grazie.

chiesa dentro

Pare che Ippolito Nievo, poeta risorgimentale, oltre ad ambientarvi parte del suo racconto "L'avvocatino", abbia soggiornato a Settefrati per un breve periodo.

La Cattedrale di Mantova ha mantenuto il suo "beneficio" sulla corte e sull' oratorio sino al 1882, anno in cui venne acquistata dalla famiglia Giovanni Tommasini di Mantova.

Nel 2006 il fondo è stato acquistato dalla Cooperativa Agricola Settefrati, che attraverso un'importante opera di restauro ha riportato la corte e la chiesa al loro antico splendore."

..la sintesi perfetta tra tradizione e creatività della cucina e dell'ospitalità mantovana..

La nostra struttura

Contatti

Corte Settefrati

corte airone old